Syntech Primer EP-W zoom
Syntech Primer EP-W image 1
Syntech Primer EP-W image 2
Syntech Primer EP-W image 3

Syntech Primer EP-W

Legante epossidico bicomponente

Legante bicomponente a base di resine epossidiche, ad alto solido, utilizzabile come primer aggrappante e promotore di adesione di successivi rivestimenti a base di resine o come legnate per la realizzazione di malte e massetti resinosi
Componenti
Bicomponente
Aspetto
Liquido
Codice doganale
3907 3000

Richiedi info sul prodotto

    Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

    Certificazioni ottenute e Normative
    EN 13813
    Linee di appartenenza
    Linea prodotto Building
    Linea prodotto Floor
    Linea prodotto Infratech
    Caratteristiche e vantaggi
    Dove si utilizza
    Come si utilizza
    Dati tecnici
    Avvertenze e precauzioni
    Media
    Prodotti collegati

    Syntech Primer EP-W

    • Buone resistenze meccaniche e all'abrasione
    • Estremamente versatile
    • Finitura lucida
    • Bassa manutenzione nel tempo
    • Bassissima emissione di sostanze volatili (VOC)
       

    Campi d'impiego

    Preparazione e regolarizzazione di pavimentazioni industriali per successivi sistemi multistrato e/o autolivellanti; Realizzazione di riparazioni e ripristini di pavimentazioni industriali soggette a particolari sollecitazioni; Realizzazione di malte di livellamento, rasanti e massetti a matrice resinosa; Primer aggrappante.


    Supporti consentiti
    Calcestruzzo
    Mattoni
    Mattonelle e piastrelle
    Massetti di sottofondo
    Pietre naturali e porfidi
    Preparazione dei supporti

    Il supporto sul quale si deve posare il sistema epossidico, poliuretanico o metacrilico deve essere idoneo a sopportare le sollecitazioni conseguenti all’uso previsto, quali ad esempio carichi statici o dinamici, impatti, dilatazioni termo-igrometriche vibrazioni ecc. Per quanto riguarda le caratteristiche del supporto (umidità massima, coesione, classe di resistenza, planarità ecc.) e la preparazione della superficie che accoglierà il sistema resinoso, si raccomandano le prescrizioni riportate nel capitolo 5 della normativa UNI 10966 (“SISTEMI RESINOSI PER SUPERFICI ORIZZONTALI E VERTICALI – ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE E L’APPLICAZIONE”). 

    Calcestruzzo
    Le superfici da rivestire devono essere stabili, pulite e prive di sostanze che possono pregiudicare l'adesione del rivestimento. La resistenza superficiale alla compressione deve essere di almeno 25 N/mm2 e la resistenza alla trazione di almeno 1,5 N/mm2; in caso di forte sollecitazioni meccaniche il valore medio a trazione deve essere non inferiore a 2 N/mm2. Le superfici in calcestruzzo devono essere preventivamente preparate mediante levigatura a secco con utensili diamantati, pallinatura con macchine a ciclo chiuso oppure fresatura a ciclo chiuso, a seconda del grado di contaminazione del supporto e dello spessore del rivestimento finale.
    Depolverizzare completamente le superfici da trattare mediante aspirazione delle polveri. La superficie deve essere asciutta e priva di umidità.
    Supporti umidi
    Prima della posa dei sistemi e rivestimenti resinosi, verificare sempre il contenuto di umidità residua.
    Verificare la presenza di umidità residua mediante il metodo del foglio di plastica secondo la norma ASTM D 4263: fissare con un nastro adesivo al supporto un foglio di polietilene pesante avente dimensione almeno di 45x45 cm. A distanza di 24 ore dalla sua posa, sollevare il foglio e verificare la presenza di segni di umidità. Se si esegue il test con igrometro a carburo, il contenuto di umidità del supporto deve essere < 4% in peso. In caso di umidità residua, applicare due o più strati di fondo tricomponente epossidico SYNTECH PAVIDAMP. Tutte le fessurazioni presenti sul supporto devono essere trattate e sigillate prima dell'applicazione del primer tricomponente.
    Crepe e fessurazioni
    In caso di fessure statiche, per la sigillatura utilizzare SYNTECH PRIPER EP-W. La sigillatura di fessure dinamiche o maggiori di > 4-5 mm deve essere valutata in cantiere. Generalmente possono essere stuccate utilizzando materiali elastomerici o lavorate come giunti di movimento.
    Ripristini localizzati
    Eventuali buchi, mancanze, riparazioni di porzioni di calcestruzzo possono essere effettuate mediante applicazione di nostre malte della linea FLOORTECH. 


    Modalità d'impiego

    Omogeneizzare accuratamente per almeno 30 secondi i singoli componenti all'interno del loro contenitore mediante agitazione manuale oppure meccanizzata, avendo cura di utilizzare un utensile pulito e privo di sostanze potenzialmente inquinanti. Unire i due componenti nel rapporto di miscelazione indicato. Aggiungere il componente B (indurente) nel componente A (base) e miscelare con cura fino a completa omogeneizzazione del prodotto. Si consiglia di iniziare a mescolare brevemente i componenti mediante trapano elettrico a basso numero di giri per poi intensificare l'agitazione fino a un massimo di 300 giri al minuto. Evitare tempi troppo lunghi di miscelazione al fine di limitare la quantità di aria inglobata nel prodotto. Applicare il prodotto entro il tempo di vita utile. Temperature elevate influiscono sul tempo di vita del prodotto riducendolo sensibilmente. Temperatura di applicazione (aria e supporto): minima + 10°C _ massima +35°C. Umidità relativa ambientale: minima 35% _ massima 85%.
    Applicazione come primer
    Sul supporto adeguatamente preparato, applicare a pennello o rullo a pelo medio una mano di SYNTECH PRIMER EP-W come primer aggrappante avendo cura di saturare tutta la superficie da trattare. Qualora si voglia ottenere un prodotto ancora più fluido è possibile diluire il prodotto con DILUENTE EPOSSIDICO fino al 5% max in peso. Per ottenere un primer con migliorato aggrappo fisico-meccanico, sul supporto ancora fresco, al termine della stesura, procedere con una semina di QUARZO 0,1-0,5 fino a saturazione della superficie. Attendere l'indurimento del prodotto quindi rimuovere la sabbia aspirando le parti in eccesso.

    Applicazione come rasatura superficiale
    Nel caso di superfici particolarmente irregolari è possibile eseguire una rasatura di livellamento preliminare prima della posa del massetto epossidico. Per realizzare una malta di rasatura superficiale, aggiungere all'emulsione di SYNTECH PRIMER EP-W  appena realizzata il QUARZO 0,1-0,3 o QUARZO 0,1-0,5 in rapporto 11-12 in peso in funzione dell'irregolarità del fondo da livellare. Miscelare accuratamente fino ad ottenere un impasto omogeneo. Applicare con la tecnica del "fresco su fresco" la malta di rasatura sul primer aggrappante mediante spatola di acciaio inox, rasando a zero sul supporto.
    Applicazione come massetto epossidico 
    Realizzare il massetto epossidico aggiungendo all'emulsione di SYNTECH PRIMER EP-W appena realizzata il QUARZO MASSETTO in rapporto 1:8-1:10 in peso. Miscelare accuratamente fino ad ottenere un impasto omogeneo di consistenza "terra umida". Stendere il massetto con la tecnica del "fresco su fresco" sullo strato precedente, mediante racla e staggia di alluminio. Compattare e lisciare la superficie del prodotto ancora fresco manualmente, mediante spatola inox, o meccanicamente con fratazzatrice a pale.
    Tempo di attesa tra le mani
    A 10°C minimo 12 ore, massimo 24 ore. A 20°C minimo 12 ore, massimo 24 ore. A 30°C minimo 8 ore, massimo 24 ore
    Messa in servizio
    Pedonabile: da 8 ore (30°C) a 24 ore (15°C). Traffico leggero: da 24 ore (30°C) a 36 ore (15 °C). Traffico pesante:  48 ore 
    Le tempistiche riportate sono da intendersi approssimative e possono variare a seconda delle condizioni del supporto ed ambientali di posa.


    Metodi di applicazione
    Rullo
    Spatola
    Staggia
    Pulizia strumenti
    Diluente per resine
    Caratteristiche fondamentali
    Conservabilità
    Conservabilità: 12 mesi
    Esente da solventi
    Esente da solventi
    Peso specifico
    Peso specifico: 1.05 kg/l
    Pot life
    Pot life: (20°C) 30 min
    Rapporto di miscela
    Rapporto di miscela: 2:1 _
    Temperatura di applicazione
    Temperatura di applicazione: +10 / +35 °C
    Usare indossando guanti protettivi
    Usare indossando guanti protettivi
    Usare indossando occhiali protettivi
    Usare indossando occhiali protettivi
    Specifiche tecniche

    Residuo secco

    99.5 %

    Reazione al fuoco
    EN 13501-1

    Euroclass F

    Viscosità
    Brookfield ASTM D 2196

    600 ± 200 mPa·s

    Determinazione delle materie volatili (VOC)

    < 500 g/l

    Indurimento completo a 20°C

    7 gg

    Legame di aderenza
    EN 13892-8

    Classe B2.0 > 4 N/mm²

    Indurimento al tatto a 20°C

    4 - 6 h

    Resistenza all'usura
    EN 13892-3

    AR0.5
    Consumi
    • Come primer = 0,2 – 0,3 kg/mq per mano
    • Come legante per malta livellamento: 0,5-0,7 kg/mq + 0,5-0,7 kg/mq quarzo per mano
    • Come legante per massetto epossidico: 0,12-0,2 kg/mq + 1,5-2,0 kg/mq quarzo per mm di spessore
    Colori disponibili
    Ambrato
    Imballaggi e dimensioni
    Latta da 10 kg [A]
    Latta da 5 kg [B]
    Latta da 20 kg [A]
    Latta da 10 kg [B]
    Fusto da 200 kg [A]
    Fusto da 100 kg [B]
    Kit: 1 Latta da 10 kg [A] + 1 Latta da 5 kg [B]
    Kit: 1 Latta da 20 kg [A] + 1 Latta da 10 kg [B]
    Kit: 1 Fusto da 200 kg [A] + 1 Fusto da 100 kg [B]
    Stoccaggio e conservazione
    Teme il gelo.
    Avvertenze

    • Non applicare su supporto non adeguatamente preparati e primerizzati

    • Non applicare su supporti polverosi, deboli, instabili e poco coesi

    • Non utilizzare per la sigillatura di crepe e cavillature dinamiche

    • Proteggere il prodotto dall'acqua e dagli agenti atmosferici per le prime 24 ore dalla sua applicazione

    • Rispettare i rapporti di miscelazione, i consumi ed i tempi di sovrapplicazione indicati

    • Non applicare su supporti umidi o soggetti ad umidità di risalita capillare

    • Non diluire il prodotto con solventi o acqua

    • Il rivestimento esposto alla luce solare diretta può subire variazione di colore che, in ogni caso, non ne pregiudicano le prestazioni tecniche.

    • L'utilizzo di diluenti non idonei e differenti da quelli indicati può creare problemi al prodotto sia di natura estetica (viraggio del colore, sedimentazione del prodotto, variazione del grado di brillantezza, formazione di velature superficiali, ecc.) che in termini di prestazioni tecniche. L'utilizzo di diluenti sbagliati può creare problemi anche durante la fase applicativa. Azichem srl non garantisce pertanto alcuna prestazione di prodotto quanto la sua diluizione è effettuata con prodotti non idonei o diversi da quelli indicati

       

    Le informazioni generali, così come le indicazioni ed i suggerimenti di impiego di questo prodotto, riportati nella presente scheda tecnica ed eventualmente forniti anche verbalmente o per iscritto, corrispondono allo stato attuale delle nostre conoscenze scientifiche e pratiche.
    I dati tecnici e prestazionali eventualmente riportati sono il risultato di prove di laboratorio condotte in ambiente controllato e come tali possono subire modifiche in relazione alle effettive condizioni di messa in opera.

    Prodotto per uso professionale, Azichem Srl non si assume alcuna responsabilità derivante da prestazioni inadeguate correlate ad un uso improprio del prodotto, o legata a difetti derivanti da fattori o elementi estranei alla qualità dello stesso, inclusa l’errata conservazione.
    Chi intenda fare uso del prodotto è tenuto a stabilire, prima dell’utilizzo, se lo stesso sia o meno adatto all’impiego previsto, assumendosi ogni responsabilità conseguente.

    Le caratteristiche tecniche e prestazionali contenute in questa scheda tecnica sono aggiornate periodicamente. Per una consultazione in tempo reale collegarsi al sito: www.azichem.com. La data di revisione è indicata nello spazio al piede. La presente edizione annulla e sostituisce ogni altra precedente.

    Si ricorda che l’utilizzatore è tenuto a prendere visione della più recente Scheda di Sicurezza di questo prodotto, contenente i dati chimico-fisici e tossicologici, le frasi di rischio ed altre informazioni per poter trasportare, utilizzare e smaltire il prodotto e i suoi imballaggi in sicurezza. Per la consultazione collegarsi al sito: www.azichem.com.

    È vietato disperdere il prodotto e/o l’imballaggio nell'ambiente.
    Galleria fotografica

    Richiedi info sul prodotto

      Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

      Copyright © 2024 All Rights Reserved
      Powered by Webplease
      magnifiercrosschevron-down