REPAR STEEL

Passivante cementizio bicomponente, anticorrosivo, per ferri d'armatura

Codice: REP.0132

Componenti: 2

Aspetto: Polvere + Liquido

Slurry cementizio bicomponente, modificato con resine flessibilizzanti, agenti migratori di corrosione e specifici agenti anticorrosivi per il trattamento passivante dei ferri di armatura ossidati, nel ripristino del calcestruzzo degradato. Promotore di adesione per riprese di getto.

Linee di appartenenza

Certificazioni ottenute e Normative

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Protezione contro la corrosione delle armature

EN 1504-7

Prodotti e sistemi per la protezione e riparazione delle strutture in calcestruzzo - Protezione contro la corrosione delle armature

Malte da intonaci interni ed esterni - Malta per scopi generali (GP)

EN 998-1

Malte da intonaci interni ed esterni - Malta per scopi generali (GP)

Caratteristiche generali

conservabilità

Conservabilità: 12 mesi

diametro-massimo-aggregato

Diametro massimo aggregato: 0.25 mm

non-infiammabile

Non infiammabile

pot-life

Pot life: 45 min

temperatura-di-applicazione

Temperatura di applicazione: +5 / +35 °C

Specifiche tecniche

Assorbimento capillare

0.2 kg•h^0.5/m²

Coefficiente di permeabilità

16.8 μ

Massa volumica

1765 kg/m³

Resistenza a compressione dopo 28 giorni

35 MPa

Resistenza a flessione dopo 28 giorni

8 MPa

Colori disponibili

- Azzurro

Imballaggi e dimensioni

- Secchio da 3.4 kg [A]

- Bottiglia da 1.6 kg [B]

- Kit: 1 Secchio da 3.4 kg [A] + 1 Bottiglia da 1.6 kg [B]

Caratteristiche

L'efficacia anticorrosiva di REPAR STEEL è determinata dall'elevata alcalinità e dalla reazione superpozzolanica dei componenti del sistema anidro, nonchè dalla presenza, nel componente liquido (B), di inibitori di corrosione migratori e interfacciali, capaci di svolgere protezione catodica ed anodica, basati su composti organici in grado di rendere indisponibili gli ioni ferrosi per l'alimentazione dei processi elettrochimici di corrosione. I componenti polimerici della soluzione determinano inoltre ulteriori incrementi dell'efficacia anticorrosiva, soprattutto nei confronti degli attacchi aggressivi derivanti da cloruri e solfati, e aumentano l’aderenza fra barra trattata e calcestruzzo (prova di aderenza secondo EN 15184 in conformità alla norma tecnica UNI EN 1504 “Prodotti e sistemi per la protezione e la riparazione delle strutture di calcestruzzo - Parte 7: Protezione contro la corrosione delle armature”).

Consumi

Da 0,03 a 0,1 kg di REPAR STEEL per ogni metro lineare di barra d'acciaio da trattare.

Campi d'impiego

Trattamento protettivo, passivante, anticorrosivo dei ferri d'armatura, negli interventi di ripristino di opere in conglomerato cementizio armato. L’elevata percentuale di polimero altamente adesivo, contenuta nel componente B, e la presenza di cementi e particelle finissime a reattività pozzolanica, rende il REPAR STEEL particolarmente indicato anche come boiacca d’aderenza in riprese di getto eseguite con malte e betoncini, sia colabili che tixotropici.

Preparazione dei supporti

Rimuovere accuratamente la ruggine incoerente, presente sulle superfici metalliche dei ferri d'armatura esposti, mediante sabbiatura o spazzolatura profonda, fino al raggiungimento della condizione: "metallo quasi bianco" (colore del metallo come appena uscito dalla estrusione). Quando utilizzato come boiacca d’aderenza, si raccomanda una perfetta pulizia del supporto da polvere, parti incoerenti, decoese e qualsiasi sostanza potenzialmente distaccante (grassi, oli, cere ecc.)

Modalità d'impiego

La miscelazione dei due componenti potrà essere realizzata mediante un miscelatore esterno o utilizzando un secchio da cantiere. Immettere la soluzione azzurra (componente B) nel secchio, aggiungendo gradualmente e sotto miscelazione la polvere (componente A), mescolando l'insieme sino alla completa eliminazione dei grumi; applicare a pennello sulle superfici preparate come descritto nel paragrafo “Preparazione dei supporti”, per un consumo di circa 100 g per ogni metro di armatura ossidata da passivare, o 750-1500 g per ogni metro quadro quando utilizzato come boiacca d’aderenza su conglomerati cementizi.

Metodi di applicazione

- Pennello

Pulizia strumenti

- Acqua

Supporti consentiti

- Ferri d'armatura ossidati

Avvertenze, precauzioni ed Ecologia

L'eventuale sbordatura del prodotto sul calcestruzzo adiacente il ferro trattato non comporterà problema alcuno.

Memoflash: protocolli d'impiego

ripristino-di-opere-in-calcestruzzo-con-malte-colabili-strutturali
Ripristino di opere in calcestruzzo con malte colabili strutturali

M.0021

Ciclo di ripristino del calcestruzzo degradato in ambiente aggressivo, mediante impregnazione con rialcalinizzante-consolidante, trattamento dei ferri d’armatura, getto casserato di malta colabile strutturale, rasatura strutturale e pitturazione elastomerica anticarbonatazione.

ripristino-di-opere-in-calcestruzzo-con-applicazione-delle-malte-strutturali-mediante-spruzzatrice
Ripristino di opere in calcestruzzo con applicazione delle malte strutturali mediante spruzzatrice

M.0109

Ciclo di ripristino del calcestruzzo degradato mediante impregnazione rialcalinizzante-consolidante, trattamento dei ferri d’armatura, ripristino volumetrico mediante spritz beton con malta tixotropica strutturale fibrorinforzata, rasatura strutturale e pittura anticarbonatazione.

ripristino-di-opere-in-calcestruzzo-con-inibitore-di-corrosione-migratorio-e-malte-tixotropiche-strutturali
Ripristino di opere in calcestruzzo con inibitore di corrosione migratorio e malte tixotropiche strutturali

M.0117

Ciclo di ripristino del calcestruzzo degradato mediante inibitori di corrosione migratori e di contatto, trattamento rialcalinizzante consolidante, ripristino volumetrico con malta tixotropica strutturale fibrorinforzata ad alte prestazioni, rasatura strutturale e pitturazione anticarbonatazione.

rinforzo-di-strutture-in-c-a-in-ambiente-marino
Rinforzo di strutture in c.a. in ambiente marino

M.0133

Rinforzo di pilastri, travi, cordoli e altre strutture in c.a. in ambiente marino con malta colabile ad alte prestazioni, ricchissima di microsilici ad attività pozzolanica, antidilavante su getti a contatto con acqua

rinforzo-di-strutture-in-c-a-con-malta-colabile-hpfrc
Rinforzo di strutture in c.a. con malta colabile HPFRC

M.0134

Rinforzo ed adeguamento sismico di strutture in c.a. con malta colabile fibrorinforzata, ad elevatissime prestazioni, dotata di resistenza a trazione e resistenza residua in campo fessurato

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Condividi

Prodotti in vetrina

  • Pro Seal
  • Osmocem
  • Sanawarme