Malte strutturali spruzzate in periodo estivo: indicazioni per la posa

Categoria: Approfondimenti, esempi applicativi e opportunità
Data: 05/07/2021

Accorgimenti operativi per la posa di malte strutturali nei periodi più caldi dell'anno, in modo da procedere senza problemi con i lavori.

Nel periodo estivo, e a maggior ragione in questo periodo storico caratterizzato da sconvolgimenti climatici, le malte strutturali spruzzate vanno incontro a quelle situazioni definite dalle LINEE GUIDA del MINISTERO LAVORI PUBBLICI come “Condizioni Climatiche Particolari”, ovvero quando la temperatura del calcestruzzo/malta, al momento della messa in opera, è suscettibile di superare 32° C (clima caldo).  

Il clima caldo influenza la qualità delle malte spruzzate perché provoca una troppo rapida evaporazione dell’acqua di impasto ed una velocità di idratazione del cemento eccessivamente elevata. Le condizioni ambientali che caratterizzano il clima caldo sono:

- temperatura ambiente elevata (Ta = ≥ 32° C);

- bassa umidità relativa dell’ambiente;

- intensità e incremento velocità del vento > 5 km/h;

- elevato assorbimento del calore dei raggi solari delle superfici (esposizione ai raggi solari);

- temperatura elevata (> 30° C) delle malte al momento della loro messa in opera.

- un tasso di evaporazione che supera 1 kg/m2/h

In queste condizioni l’operazione di spruzzo delle malte strutturali necessita di una serie di indispensabili accorgimenti:

  1. iniziare le operazioni di bagnatura a rifiuto del supporto un giorno prima delle operazioni di spruzzo;
  2. bagnare le superfici di posa non più di quindici minuti prima dell’operazione di spruzzo (il supporto deve essere saturo a superficie asciutta);
  3. lubrificare con una boiacca di cemento i condotti delle macchine spruzzatrici immediatamente prima dell'operazione di pompaggio;
  4. stoccare i sacchi di malta all’ombra;
  5. posizionare la macchina spruzzatrice e la sua tramoggia di carico in zona ombreggiata;
  6. spruzzare solo su supporti in ombra;
  7. coprire i tubi della macchina spruzzatrice con materiale termoisolante (vedi immagine sotto);
  8. evitare le operazioni di spruzzo se la temperatura è > 35°C, specie in giornate ventose;
  9. bagnare per almeno 48 ore la malta posata servendosi di acqua tenuta a temperatura ambiente (non utilizzare acqua fredda per evitare scock termici sulle superfici in fase di idratazione).

 

Avvolgitubi di isolamento semiaperto in schiuma

Avvolgitubi di isolamento semiaperto in schiuma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per maggiori informazioni e approfondimenti:

www.concrete-repar.it

 

 

Direzione tecnica

Azichem srl

 

 

Contattaci subito

Vuoi saperne di più sui nostri prodotti?

Attenzione, compilare correttamente questo campo.
Attenzione, inserire un indirizzo email valido.
Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Con l’invio accetto l'informativa sulla privacy

Attenzione, compilare correttamente questo campo.

Iscrizione alla newsletter

Condividi

Autore della news

Roberto Rosignoli

Ultime notizie

02 Ago

NORMA UNI 11148:2021 “CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE - LINEE GUIDA PER LA CLASSIFICAZIONE, LA DEFINIZIONE DELLA COMPOSIZIONE E LA VALUTAZIONE DELLE CARATTERISTICHE PRESTAZIONALI DELLE MALTE DA RESTAURO”
Pubblicata la nuova norma dell'ente normativo italiano riguardo le malte da restauro!

26 Lug

MOLO DEL PORTO CANALE DI CESENATICO: UN’ALTRA REALIZZAZIONE DI CALCESTRUZZO ARCHITETTONICO FIRMATA AZICHEM
Nei siti di pregio ci si affida alla tecnologia FLOORTECH PRERIT

19 Lug

FLOOR LEVEL HP THERM: MASSETTO RADIANTE TERMOCONDUCIBILE DI LIMITATO SPESSORE
Caratteristiche del nostro autolivellante FLOOR LEVEL HP THERM confrontate con le prescrizioni del “Codice di buona pratica – 2021” di CONPAVIPER

12 Lug

ESEMPI DI INTERVENTO: RIPRISTINO STRUTTURALE DEL CALCESTRUZZO DELLA CONDOTTA IDRICA CASTELLANETA-LATERZA (TA) AQP ACQUEDOTTO PUGLIESE
Il ciclo completo scelto dall'Acquedotto Pugliese per il ripristino del calcestruzzo degradato.

28 Giu

WATERSTOP IDROESPANSIVI: GIUNTI IN BENTONITE SODICA E GUARNIZIONI A TENUTA IDRAULICA
Approfondimento delle tematiche sulla prevenzione e la soluzione delle infiltrazioni d’acqua e certificazioni di prestazione dei waterstop idroespansivi

21 Giu

RINFOR SYSTEM: SISTEMI DI MESSA IN SICUREZZA, RINFORZO ED ADEGUAMENTO ANTISISMICO DI SOLAI, MURATURE E STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Presentazione della nuova famiglia di prodotti Azichem specifici per il rinforzo, il consolidamento e l’adeguamento sismico degli edifici.